Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Istituto Paritario G.B. Montini

Liceo Classico - Liceo Linguistico

Presentazione Liceo Classico

Il Liceo Classico intende:

  • fornire agli studenti una rigorosa preparazione umanistica dall’ampio spettro e solidamente fondata, improntata alla conoscenza delle origini classiche e cristiane della tradizione occidentale;
  • favorire l’acquisizione dei metodi propri degli studi classici e umanistici, all’interno di un quadro culturale che, riservando attenzione anche alle scienze matematiche, fisiche e naturali, consenta di cogliere le intersezioni fra i saperi e di elaborare una visione critica della realtà.

L’approccio analitico e problematico alle discipline nel loro complesso dovrà portare gli allievi ad acquisire autentica conoscenza e a sviluppare specifiche competenze e abilità, elementi essenziali per un’integrale formazione umana dei soggetti di educazione.

Classico
Profilo in uscita

Al termine del quinquennio lo studente dovrà dimostrare di:

  • aver raggiunto una conoscenza approfondita delle linee di sviluppo della nostra civiltà nei suoi diversi aspetti (linguistico, letterario, artistico, storico, istituzionale, filosofico,
    scientifico), anche attraverso lo studio diretto di opere, documenti ed autori significativi, ed essere in grado di riconoscere il valore della tradizione come possibilità di comprensione critica del presente;
  • avere acquisito la conoscenza delle lingue classiche necessaria per la comprensione dei testi greci e latini, attraverso lo studio organico delle loro strutture linguistiche (morfosintattiche, lessicali, semantiche) e degli strumenti necessari alla loro analisi stilistica e retorica, anche al fine di raggiungere una più piena padronanza della lingua italiana in relazione al suo sviluppo storico;
  • aver maturato, tanto nella pratica della traduzione quanto nello studio della filosofia e delle discipline scientifiche, una buona capacità di argomentare, di interpretare testi complessi e di risolvere diverse tipologie di problemi anche distanti dalle discipline specificamente studiate;
  • saper riflettere criticamente sulle forme del sapere e sulle reciproche relazioni e saper collocare il pensiero scientifico anche all’interno di una dimensione umanistica.